Professione amministratori: interlocking directorship e qualità degli utili nelle imprese italiane quotate

Arena Claudia/ Financial ReportingRiviste / Fascicolo: 2-2012


Al fine di aiutare a comprendere il ruolo rivestito dagli interlocking directorship nel contesto istituzionale italiano, il presente contributo ne analizza empiricamente l’influenza sulla qualità degli utili di bilancio. Adottando un campione di imprese italiane quotate tra il 2000 e il 2004, si rinviene che l’incidenza degli interlock nei CdA è negativamente correlata alla sostenibilità e alla value relevance dei valori di reddito. Tali risultati suggeriscono che la presenza di amministratori con incarichi multipli riduce il monitoraggio del CdA sul processo di redazione del bilancio, conducendo a valori contabili che non riflettono al meglio le performance economicofinanziarie dell’impresa. Questo studio contribuisce alla letteratura che annovera le caratteristiche di governance tra le determinanti del livello di trasparenza aziendale, al contempo fornendo evidenze utili per l’emanazione di future prescrizioni regolamentari.

This study explores the role of interlocking directorships among Italian listed companies, by looking at their influence on earnings quality. Examining a sample of firms over the period 2000-2004, the author finds that the incidence of ID on BoD is negatively related to the value relevance and the persistence of accounting earnings. This suggests that ID weakens the level of BoD’s monitoring on financial reporting process, thus leading to a lower earnings quality. These findings contribute to the lite- rature on the association between governance structures and accounting quality, at the same time providing evidence that could help regulators to further develop effective policy recommendations.

Keywords: interlocking directorship, board of directors, Italy, earnings quality


Read Article
By | 2017-12-29T17:34:29+00:00 December 27th, 2017|0 Comments

Leave A Comment